Il "Ponte Romano" - Associazione per il Parco Culturale di Camaiano

Vai ai contenuti

Il "Ponte Romano"

Le nostre azioni
Quello che oggi è l’Area Picnic al Ponte Romano, fino a pochi anni fa era un luogo del tutto “invisibile”:



Il ponte, seriamente compromesso dall’incedere del tempo e dall’incuria dell’uomo, ormai privo di spallette e dalle fiancate scoperte a causa dell’erosione torrentizia, rischiava seriamente di crollare.
Rovi ed erbacce nascondevano la struttura ed avevano invaso l’area circostante e gli escursionisti che percorrendo la “Strada del Mille” (sentiero 199) vi passavano sopra senza accorgeresi della sua presenza.

Tra il 2015 e il 2016, grazie all’intervento volontario della Fattoria di Paltratico, proprietaria del terreno e componente del CSSTO, all’intervento straordinario del Consorzio di Bonifica Toscana Costa sul letto del botro Riardo e con l’aiuto degli altri membri del comitato, il ponte è stato messo in sicurezza, salvando un elemento simbolo delle valli Riardo e Sanguigna. Questo, infatti, è l’unico ponte che si trova lungo il tratto dell’antica strada di fondovalle che collegava Castelnuovo della Misericordia al Gabbro, strada le cui origini vengono fatte risalire all’Età romana. Tale particolarità ha impropriamente dato l’appellativo “romano” al ponte, che, più verosimilmente, è stato realizzato fra la fine del XVIII e gli inizi del XIX secolo.

E’ stato inoltre pulito dai rovi e dai pruni un grande campo adiacente al ponte, di proprietà della Fattoria di Paltratico, e messo a disposizione di chi visita e vive il nostro territorio.

E' nata così "l'area picnic al Ponte Romano", inaugurata con una grande festa il 22 Maggio 2016.
la visualizzazione di questo sito è ottimizzata per risoluzioni superiori a 720 px
Privacy Policy
Associazione per il Parco Culturale di Camaiano ODV
57016 Castelnuovo della Misericordia (LI) - cod.fisc. 92120200495
Associazione per il Parco Culturale di Camaiano ODV
Associazione per il Parco Culturale di Camaiano ODV
Cod. Fisc. 92120200495
Torna ai contenuti