Donati Laterizi - Associazione per il Parco Culturale di Camaiano

Vai ai contenuti

Donati Laterizi

Aree Tematiche > Monitoraggio inquinamenti
Il Tirreno, 28 marzo 2015
«Rifiuti, cava sequestrata e 5 indagati». Inchiesta di polizia provinciale e carabinieri del Noe di Grosseto: l'area di Staggiano è della Donati Laterizi di San Giuliano:
SEGNALAZIONI MALEODORANZE:
Tra la fine di novembre ed i primi di dicembre 2016, a Gabbro e nei dintorno si avvertiva un forte odore acre nell'aria e molti cittadini hanno fatto una segnalazione all'ARPAT (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana), facendo scattare dei controlli sulle emissioni della fornace Donati Laterizi. Il risultato di tali indagini è stato resa nota tramite il seguente comunicato stampa:

27/12/2016
A seguito di ripetute segnalazioni per maleodoranze da parte di cittadini della frazione del Gabbro pervenute dal 27 novembre al 1 dicembre, il Dipartimento ARPAT di Livorno ha svolto una intensa attività di controllo da domenica 27 novembre - con un intervento in pronta disponibilità richiesto dalla Polizia Provinciale di Livorno attraverso la Sala Operativa della Protezione Civile  - fino a martedì 6 dicembre.
Tutti gli esponenti precisavano che gli odori percepiti erano acri, come di bruciato.
I tecnici ARPAT hanno effettuato sopralluoghi presso la zona interessata dai cattivi odori e contestualmente hanno effettuato ispezioni in più giorni presso gli impianti di produzione della fornace Donati Laterizi srl, in località Le Fornaci, al Gabbro nel Comune di Rosignano Marittimo.
Gli operatori dell'Agenzia hanno effettuato dal 2 al 6 dicembre, con un autolaboratorio mobile, un monitoraggio in continuo delle emissioni del forno di cottura. La misura degli effluenti del forno ha permesso di accertare un superamento dei limiti emissivi dei parametri CO (ossido di carbonio) e COT (carbonio organico totale) - entrambi indicatori di una combustione incompleta; il superamento è rientrato nella giornata di martedì 6 dicembre, a seguito di interventi messi in atto dalla ditta per ripristinare il funzionamento dell'impianto di abbattimento (post-combustore) e procedere al cambio di produzione del mattone classico senza aggiunta di fango di cartiera.
Dopo alcuni giorni di produzione la ditta, però, ha constatato che i mattoni  prodotti senza aggiunta di fanghi di cartiera usciva danneggiato dall'essiccatoio ed ha comunicato agli Enti aver interrotto la produzione da domenica 11 dicembre e di aver proceduto allo spegnimento del forno di cottura e alla fermata del PostCombustore.
A seguito di quanto verificato da ARPAT la ditta provvederà ad eseguire una manutenzione straordinaria dell'impianto di abbattimento, al fine di ripristinare il corretto funzionamento dello stesso, prima di procedere ad un nuovo riavvio dell'impianto.
Per la valutazione degli eventuali aspetti di carattere sanitario ed ambientale sono stati contestualmente informati il Comune di Rosignano e la Regione Toscana.
la visualizzazione di questo sito è ottimizzata per risoluzioni superiori a 720 px
Privacy Policy
Associazione per il Parco Culturale di Camaiano ODV
57016 Castelnuovo della Misericordia (LI) - cod.fisc. 92120200495
Associazione per il Parco Culturale di Camaiano ODV
Associazione per il Parco Culturale di Camaiano ODV
Cod. Fisc. 92120200495
Torna ai contenuti